Da fare report a fare analisi: non spiegare cosa è successo, ma perché è successo

Paolo Zanzottera
Triboo Data Analytics

Sabato 15 Dicembre dalle 15:30 alle 16:10

Sala Plenaria

Parliamo tutti di misurabilità del digitale, di big data, di customer journey. Ma cosa facciamo realmente in azienda per comprendere le persone che visitano le nostre proprietà digitali? Che strumenti di misurazione usiamo? Possiamo andare oltre i semplici report dei sw di analytics per cercare di spiegare perché è successo qualcosa e non semplicemente cosa sia successo. L’analisi è spiegare il perché le visite sono aumentate del 12% e il tasso di conversione è migliorato del 18,4 e non semplicemente riportare il cambiamento. Spiegherò sia gli strumenti che gli approcci mentali al loro utilizzo; un analista è come un samurai: ha bisogno delle armi (gli strumenti), ma anche di una condizione mentale appropriata. Dobbiamo diventare dei samurai dei dati.

Gli Appunti degli esperti


Take-away:

  • L’acquisizione corretta dei dati è fondamentale se vogliamo prendere decisioni basate sui dati.
  • Non è importante cosa è successo, ma perché è successo. Non fate report. Fate analisi.
  • Chi non segmenta i dati, non fa analisi. Segmentiamo i dati per comprendere un fenomeno.
  • Azioniamo i dati, cioè proviamo a suggerire azioni e cose da fare in base ai dati analizzati.
  • Proponiamo dei test con i dati e fissiamo degli obiettivi monetari, dei possibili risultati da ottenere.
  • Comunichiamo i dati nel modo corretto, cioè facciamo report con pochi kpi per poche persone. Le persone, a seconda del loro ruolo in azienda, hanno bisogno di dati diversi.

Riccardo Perini