HOT TOPICS del Search Marketing Connect 2018

5: La presenza della chiave nell'URL

Gli URL "SEO-Friendly" o "parlanti", permettono di inserire delle parole chiave all'interno degli indirizzi, aumentandone la rilevanza in SERP.

3.1
1

Tutte le risposte degli esperti


Se è possibile si. Considero che la presenza della kw principale in url sia ancora rilevante: lo vedo soprattutto in quei siti con versioni internazionali in cui gli url non sono localizzati nella lingua corrispondente all versione linguistica della pagina

- 4

la fruizione dei contenuti è sempre + veloce, ed anche la lettura dei risultati in serp, ottimizzare le url è sempre stato utile, facilitava l'interpretazione e l'esperienza dell'utente. Oggi sta cambiando molto l'utilizzo di internet e gli strumenti di connessione, basti pensare al mobile dove queste url non sono visualizzate per motivi di spazio/schermo. Sono sempre utili?

- 3

E' utile suggerire sin dalla lettura dell'URL i contenuti che verranno trovati sulla pagina ma non è indispensabile avere URL di questo genere.

- 3

È una conseguenza di una buona comunicazione e di conseguenza, di un qualcosa che ha a che fare con il buon senso. La SEO c'è, ma viene dopo, leggera, con poco sforzo.

- 3

È sicuramente una base corretta da seguire per permettere sia al crawler, sia all'utente di capire al meglio la struttura del sito. La reputo quindi un'attività necessaria ma non sufficiente al raggiungimento degli obiettivi SEO prefissi.

- 3

Dipende dalla tipologia di progetto, ad esempio c'è molta priorità a creare url brevi per essere facilmente comprensibili nelle condivisioni sui social

- 3

Di solito gli URL li trovo già fatti impostati dal copywriter - anche senza rendersene conto, tramite impostazione del CMS che li genera da H1. Raramente trovo valga la pena di cambiarli, ma in alcuni progetti realizzati con CMS proprietari dove gli URL erano tutt'altro che parlanti, mi è capitato di realizzare (o fare realizzare) un sistema per poterli cambiare in URL parlanti e gestire i 301 opportuni.

- 3

Se l'IT che si occupa del sito web lo permette, preferisco ottimizzare gli URL, rendendoli semplici, chiari e ben strutturati. Se l'architettura dell'informazione è stata fatta come si deve, chiaramente l'url tenderà a contenere i concetti di interesse.

- 3

Recenti studi dicono che gli utenti guardano le url in serp per orientarsi nella scelta su dove cliccare per cui è bene considerare questo aspetto evitando di fare il famigerato keyword stuffing.

- 5

Pura questione di leggibilità/riconoscibilità.

- 2

Più che SEO-Friendly preferisco "parlanti" perché siano di aiuto e riconoscibili.

- 5

Per pagine strutturali, cerchiamo di ottimizzare anche questa voce.

- 3

Non credo abbiamo influenza sulla pura SEO ma sono utili all'utente per capire dove si trova e creare indice di ricordo

- 5

Importanti ma solo in presenza di sito "nuovo". Non vado a rifarli se il sito non li presenta.

- 3

Il significato di sempre è sopravalutato ma la Keyword nel URL ci va

- 4

E' un aspetto importante, a partire dal fatto che un'informazione che l'utente vede nello snippet, che permette di verticalizzare la focus kw della pagina in uno degli elementi top per l'ottimizzazione seo on-site.

- 4

E' importante per una questione di chiarezza, ma non lo giudico così determinante.

- 3

E' ancora molto utile sia per il lettore sia per il motore di ricerca.

- 4

- 3

- 1

- 3

- 4

- 4

- 2

- 4

- 2

- 4

- 4

- 4

- 3

- 1

- 2